giovedì 19 aprile 2007

la fatica di scrivere

L'insegnante che fa le prove per imparare a fare in prima persona i compiti che vuole proporreagli alunni vive in prima persona tutta la fatica del compito. Non è su questo blog in veste da scrittrice e nemmeno come lettrice appassionata che è di autori italiani oltre che catalani... anche se sarebbe più esatto nel suo caso parlare al femminile: autrici.

Non si sente di parlare di attualità italiana, non vorrebbe parlare in questa sede di grammatica e nemmeno di se stessa: non dovrebbe essere questo un diario intimo.

La blogghista (?) definisce quello che dovrebbe essere uno spazio come questo per quello che non è ancora, che non è per ora. Soprattutto perché il blog non è ancora letto da nessuno a cui possa interessare.

L'insegnante blogghista riflette sul da farsi.

(continua)

2 commenti:

Gianpiero Pelegi ha detto...

Coraggio professoressa blogger: sei sulla buona strada! Buon Sant Jordi!

ina ha detto...

Grazie INFINITE per gli incoraggiamenti! Certo che continuerò... anche se in questo periodo gli alunni ed io sembriamo coppie al punto della separazione: "questo è mio, questo è tuo, questo spetta a me, quanti scritti mi mancano, io sono venuto sempre a lezione qund'è l'esame finale?..." ecc. (Con le dovute eccezioni)

... E rimane poco spazio per la fantasia... i blog o quel che sia!

PS "blogghista" ricorda troppo altre (brutte) parole finite in "ista"?

i